Novità in pillole


21 Settembre 2018


4 Settembre 2018

IN RILIEVO:

Prossima APERTURA AMBULATORIO ad Arezzo Campo Marte ex Standa.

(sopra la farmacia comunale)


24 Luglio 2018

ECCELLENZE FIORENTINE

La Tfarma, azienda fiorentina operante nel settore del farmaco, parafarmaco e dispositivi medici, ha messo a punto un siero dermatologicamente e microbiologicamente testato, il cui nome commerciale è Rimedia, particolarmente indicato per il trattamento delle cicatrici ipertrofiche. Il prodotto in questione ha come punto di forza, oltre al fatto di non contenere parabeni, l'associazione vincente di un principio attivo come il colostro al 10% (con funzioni trofico protettive riepitelizzanti) e dell'acido ialuronico al 10% con peso molecolare di 400 kDa. Il siero prodotto dalla Tfarma è indicato, inoltre, nel trattamento delle smagliature e nel trattamento delle discromie, grazie all'azione riepitalizzante propria del colostro. 


13 Maggio 2018

Art. del 12 Maggio su "LA NAZIONE" di Firenze


26 Aprile 2018

Rimedia® serum

SMAGLIATURE

Rimedia serum è un trattamento utile contro le smagliature in gravidanza e allattamento, nelle smagliature da variazioni di peso (dieta, adolescenza, infanzia).

CICATRICI

Rimedia serum, attraverso la sua formula (fattori di crescita da Colostro, Acido Ialuronico, VIT E, Olio di Argan e Olio di Mandorle) contribuisce alla ricomposizione della matrice dermica, risultando utile nel tessuto danneggiato conseguente a interventi chirurgici (es.cesarei), cicatrici ipertrofiche, ustioni, nutrendolo e rendendolo più elastico.

 

Per maggiori informazioni contattare la dottoressa L. Batacchi.


15 Aprile 2018

Carbossiterapia

La carbossiterapia è una tecnica che utilizza l'anidride carbonica a scopo terapeutico, sia per combattere problemi circolatori che contro gli inestetismi cutanei. Si effettua attraverso microiniezioni sottocutanee localizzate, ed è utilizzata principalmente nell'ambito della medicina estetica non chirurgica. 

 

È Nata nel 1932 presso le terme francesi di Royat, dove venivano praticati bagni e docce carbogassose per il trattamento delle arteriopatie. L'anidride carbonica è un gas prodotto dal nostro corpo come risultato del metabolismo cellulare e rilasciato durante la respirazione in cambio di ossigeno. Pertanto il suo utilizzo a scopo terapeutico è sicuro e anallergico.

 

Le iniezioni di anidride carbonica utilizzano aghi molto sottili, del diametro di 0,3 mm, collegati al tubo di uno specifico macchinario. Inserendo il piccolissimo ago all'interno del derma e liberando anidride carbonica, si crea una sorta di enfisema superficiale che viene riassorbito quasi immediatamente. 

 

Il gas passa quindi attraverso il sangue e viene eliminato per via respiratoria. In questo breve passaggio attraverso il nostro corpo, l'anidride carbonica è in grado di agire a diversi livelli.

 

L'azione della Carbossiterapia

Una volta iniettato nel derma, il biossido di carbonio, esercita:

 . un'azione sulla circolazione: questo gas è in grado di procurare una vasodilatazione, aumentando la velocità e l'ossigenazione del flusso sanguigno e favorendo l'apertura dei capillari schiacciati dal grasso e dalla ritenzione idrica.

 

 . un'azione sul grasso: in questo caso l'azione lipolitica dell'anidride carbonica è duplice, sia meccanica che chimica. Il gas agisce direttamente attraverso l'effetto meccanico prodotto dall'immissione del flusso gassoso.Dal punto di vista chimico, invece,  l'iniezione di anidride carbonica è in grado di esercitare un effetto lipolitico indiretto, poiché aumentando la quantità di ossigeno a disposizione dei tessuti, riattiva il metabolismo cellulare.

 

 . un'azione sulla cute: oltre a determinare un aumento del microcircolo e una  migliore ossigenazione dei tessuti, l'iniezione di anidride carbonica agisce anche sui fibroblasti, le cellule responsabili della produzione di fibre elastiche, collagene  e acido ialuronico. Come risultato, la pelle apparirà più luminosa, tonica e compatta.

 

 

Le applicazioni della carbossiterapia

Nata in Francia per la cura delle arteriopatie, la carbossiterapia ha visto progressivamente ampliarsi il suo raggio di azione, fino ad essere utilizzata nel trattamento di numerosi disturbi. Oggi è impiegata principalmente come rimedio contro la cellulite, compresa quella in stato avanzato, caratterizzata da  edemi e noduli. Ma non solo. La carbossiterapia infatti, interviene con successo in caso di:

 . cellulite;

 . insufficienza venosa cronica;

 . ulcere venose e arteriose;

 . adiposità localizzate post-dimagrimento (braccia e cosce) e post-gravidanza (addome)

    smagliature e cicatrici chirurgiche

 . rilassamento del tessuto cutaneo ( collo e décolleté);

 . invecchiamento della pelle (rughe del viso)

 . intervento chirurgico di lipoaspirazione e addominoplastica (migliora l'efficacia

   dell'operazione e accorcia i tempi di recupero).

 

Per le persone in buona salute, la carbossiterapia non presenta alcun rischio. 

È una tecnica sicura, non invasiva e che non può assolutamente dar luogo a  fenomeni di embolia. Ma deve essere necessariamente effettuata all'interno di strutture sanitarie, esclusivamente da medici che utilizzano appositi macchinari autorizzati dal Ministero della Sanità. È importante che venga iniettata anidride carbonica medicale attraverso aghi sterilizzati e monouso.

 

Per maggiori informazioni contattare la dottoressa L. Batacchi.


5 Novembre 2017

"Labbra" - Articolo su La Nazione di Firenze

La Dott.ssa Batacchi  Dermatologa e Medico Estetico rinomata per le sue tecniche molto naturali per il restyling delle labbra, invita tramite un articolo de La Nazione, a rivolgersi solo a medici specializzati in medicina e chirurgia estetica.


15 Ottobre 2017

OTA Medical - Micro chirurgia senza bisturi

Attraverso E.A.S.T (Elettrical Arc Sublimation Therapy) è un dispositivo Medico CE 0068 Classe IIb Dir. 93/42/CEE e S.M.I che risolve in modo soft, rapido, senza sangue e con breve post operatorio alcune patologie e alcuni difetti diffusi. Esso permette di effettuare infatti:

  • Correzione della ptosi palpebrali di media e lieve entità (blefaro non chirurgica);
  • Trattamenti di resurfacing e microsoft lifting;
  • Ipercromie cutanee e Smagliature bianche;
  • Cheratosi seborroiche e Angiomi rubino;
  • Fibromi, Verruche, Xantelasmi e Cheloidi;
  • Rughe periorbitali, Acne attiva e post cicatriziale e Cisti sebacee.

Per maggiori informazioni contattare la dottoressa L. Batacchi.


Dr.ssa Lucia Batacchi al Congresso Società Italiana Tricologia